Rivitalizzazione e Biostimolazione

  • rivitalizzazione-e-biostimolazione

La Rivitalizzazione e Biostimolazione è un trattamento di medicina estetica con per la cura della pelle eccessivamente secca e disidratata. Le increspature cutanee, sia superficiali che profonde, sono segno di una inadeguata idratazione; dal punto di vista biomolecolare la perdita di liquidi causa una diminuzione delle fibre collagene e a una degenerazione delle fibre elastiche.
Ciò succede perchè nella pelle il ricambio cellulare avviene secondo un procedimento naturale: essa si rigenera partendo dagli strati più profondi determinando al tempo stesso un’esfoliazione degli strati più superficiali; una secchezza alla base causa un inaridimento della superficie.
La biostimolazione è una procedura che mira ad aiutare le cellule del derma e della cute, a riattivare i procedimenti biologici naturali per un corretto rinnovamento: biostimolare vuole dire fornire i mezzi necessari per ripartire correttamente.
La biostimolazione con acido ialuronico libero è il trattamento di riferimento per il recupero di tono ed elasticità cutanea, di conseguenza permette anche il recupero di lucidità e freschezza generando un notevole effetto di ringiovanimento.

RIVITALIZZAZIONE e BIOSTIMOLAZIONE con ACIDO IALURONICO
Sulla perdita di fibre collagene di fibroblasti e di acido ialuronico, che si verifica con il procedere degli anni e che determinano perdita della rotondità dei lineamenti del volto, insieme a rughe e perdita di elasticità e si può intervenire in vario modo attraverso la biostimolazione, la biorivitalizzazione e la cosmeceutica fitoterapica. La medicina dolce si è inserita egregiamente nel settore anti-aging con l’utilizzo di integratori, fitoterapici, omeopatici e con il lifting mediante agopuntura. La biostimolazione dermica è una tecnica della moderna medicina anti-aging che consente di correggere gli inestetismi che lo scorrere del tempo imprime sulla pelle del nostro viso. La tecnica di biostimolazione viene considerata un trattamento estetico soft, l’introduzione del prodotto omeopatico avviene per via intradermica con micropunture effettuate nei punti di agopuntura cinese e nelle zone ove necessita una maggiore riduzione delle rughe; consiste nell’infiltrare le zone centrali del viso, cioè le zone di partenza del sistema linfatico. Lo scopo della biostimolazione è quello di restituire alla pelle compattezza, tono, elasticità e migliorare la rugosità attraverso la stimolazione dei fibroblasti (le cellule che producono collagene, elastina, acido ialuronico). La biostimolazione prevede un programma di ringiovanimento su i tre i livelli cutanei: epidermide (lo strato più superficiale), derma (lo strato intermedio) e ipoderma (lo strato più profondo). In medicina dolce si usano rimedi omeopatici diluiti e dinamizzati ed estratti di organo quali placenta, amnios, funicolo ombelicale e tessuto connettivo, sempre diluiti e dinamizzati al fine di stimolare i fibroblasti e la matrice dermica.