Chirurgia estetica non ablativa

  • chirurgia-estetica-non-ablativa

La definizione di Chirurgia non Ablativa è una definizione antitetica (ossimoro) data dal suo ideatore per definire in modo volutamente provocatorio una tecnica innovativa destinata a rivoluzionare l’approccio terapeutico della Chirurgia Dermatologica ed Estetica. La Chirurgia non Ablativa è una pratica medico-chirurgica non invasiva, incruenta, affidabile e sicura, di facile attuazione e priva di rischi, sia per il paziente che per gli operatori. Il termine Chirurgia etimologicamente significa attività manuale a cui si attribuisce universalmente il significato di manualità medica molto raffinata. Il termine di non Ablativa è stato aggiunto per distinguerla dalla Chirurgia Tradizionale classicamente cruenta e, in alcuni casi, invasiva. Con questa nuova tecnica di di Soft Surgery non Ablativa si ottengono risultati che si avvicinano a quelli della chirurgia tradizionale, ma senza dover ricorrere ad anestesia, senza lasciare cicatrici. L’elettrochirurgia non Ablativa nasce come logica evoluzione delle conquiste tecnologiche in fisica e in elettronica, che si affiancano all’esigenza da parte del chirurgo di ottenere risultati performanti, venendo incontro alle esigenze del paziente. Interventi un tempo neppure ipotizzabili attualmente sono praticabili con successo, grazie al continuo affinarsi della tecnica ma soprattutto della metodica utilizzata nella Chirurgia non Ablativa.